TWITTER

domenica 22 gennaio 2012

Esercito e air force puntano fortemente al solare introducendo sui territori i Quantum



Il Dipartimento della Difesa sostiene la tecnica a rotolo , i nuovi impianti di energia solare, ma la vera azione sta succedendo dietro le quinte, nei laboratori dove DoD , tranquillamente sostiene la ricerca a basso costo, leggere celle solari migliorate con punti quantici. L' ultimo progetto, dei ricercatori del Laboratorio di ricerca dell'esercito  l'Ufficio Air Force della ricerca scientifica hanno collaborato con l'Università di Buffalo per creare un quantum di avanzata tecnologia ,che potrebbe aumentare l'efficienza delle celle solari esistenti , portandole fino al 45% della resa, e forse più .
Quantum Dots e energia solare.

Punti quantici ,sono cristalli microscopici, meno di un nanometro (miliardesimo di metro) di larghezza. A causa delle loro dimensioni estremamente ridotte, i punti quantici hanno proprietà uniche ,che potrebbero rivoluzionare la produzione a basso costo, celle solari ultra-efficienti. Possono essere creati tramite una reazione chimica che evita il consumo energetico ed i costi di manutenzione coinvolti nella fabbricazione di semiconduttori ,e altre importanti componenti nella tecnologia fotovoltaica,come il silicio.
Esercito e Air Force Perseguire D-Dot Solar Tech

L'Università di Buffalo sostiene un aumento della efficienza delle celle solari, grazie all'integrazione di punti quantici al loro interno, consentendo alle cellule di catturare più luce a partire dalla fine infrarossa dello spettro. Altri gruppi di ricerca stanno perseguendo un percorso simile, ma la squadra di Buffalo ha aggiunto una nuova svolta: i loro punti quantici sono selettivamente "sedati" per avere un built-in carica,  respingono gli elettroni che altrimenti potrebbero rimanerne intrappolati. Ciò consente più elettroni di contribuire alla energia elettrica prodotta dalla cella solare.
Basso costo di energia solare Dal Dipartimento della Difesa a Te, con Amore

Il team di Buffalo ha ottenuto beneficio andando oltre la fase della sua ricerca e ha fondato una società denominata nanodispositivi optoelettronici LLC. (OPEN LLC) per commercializzare la sua tecnologia, che si chiama Q-BIC (quantum punti sono chiamati Q-punti in breve).

 Q-BIC può essere applicato alle attuali celle solari, quindi non c'è bisogno di spendere ulteriore tempo nel  sviluppare  una piattaforma in cui incorporarli. Il passo successivo è quello di ottenere finanziamenti aggiuntivi, se non da risorse federali poi da investitori privati, per ottenere la tecnologia in una forma per la produzione di massa.

Fonte: Pulizia Technica (http://s.tt/15kWg) LINK FONTE

Nessun commento:

Posta un commento

Perché transizione culturale?

IL DIFFICILE MOMENTO DI CRISI MONDIALE, DOVUTO ALL'AUMENTO ESPONENZIALE DI : DEBITO/DISOCCUPAZIONE/SVILUPPO TECNOLOGICO/CONSUMO/INQUINAMENTO, PORTANO FINALMENTE L'UMANITÀ AD UNA ESIGENZA CONSAPEVOLE DI UN CAMBIAMENTO SOCIALE
L'ENORME SVILUPPO DI NUOVE TECNOLOGIE ECO SOSTENIBILI, DALL'ACRONIMO RBEM (MODELLO ECONOMICO BASATO SULLE RISORSE ), INSIEME ALLE NUOVE SORGENTIOPEN SOURCE (LICENZE LIBERE PER SVILUPPARNE I PROGETTI), FANNO SEMPRE PIÙ FIORIRE L'INTERESSE COLLETTIVO DI UNA NUOVA CULTURA GLOBALE.
L'IMPEGNO DI TUTTI, E' DI TOTALE INDISPENSABILITÀ PER COLLABORARE SENZA PIÙ COMPETERE.
Fausto Govoni

condividi

IL POTENZIALE GEOTERMICO MONDIALE

Siamo tutti vittime del "familismo amorale"

CONTATORE DEBITO PUBBLICO ITALIANO

FEDERICO PISTONO "cervello in fuga alla silicon valley"

Dichiarazione delle iniziative del Movimento Zeitgeist