TWITTER

giovedì 8 marzo 2012

SPECIALE "IL FUTURO DELL'AUTO SECONDO KALDARI REPORT"

pubblicato da KALDARI REPORT


Come sapete su questa pagina ci occupiamo di SOSTENIBILITA'.
Ce ne occupiamo in relazione al nostro sistema monetario (la natura del denaro che tutti noi usiamo), ce ne occupiamo in relazione all'ENERGIA, diffondendo informazioni sulle opportunità offerte dalle energie rinnovabili e dagli incentivi statali... e ora abbiamo deciso di dire la nostra su un altro tema che è parte integrante della vita di ognuno di noi: la MOBILITA'. 



Che non è altro che un modo per definire il nostro "spostarci da un posto a un altro". Noi lo facciamo spesso, per piacere e per lavoro. E immaginiamo anche voi. E lo facciamo spesso in una scatola colorata di lamiera, gomma e vetro definita comunemente AUTOMOBILE. La nostra ad esempio emette oltre 2 KILOGRAMMI DI ANIDRIDE CARBONICA OGNI 10KM PERCORSI (e nonstante questo risponde alle più recenti norme "anti-inquinamento"...). A leggerlo scritto fa un po' impressione eppure è proprio così. Provate a fare il conto per la vostra.

Vi facciamo ora una domanda: voi che auto guidate oggi? Una Fiat, una Smart, una Toyota, un'Audi? E qual è l'auto dei vostri sogni? Una Mercedes? Una Ferrari? Una Porsche? Chi di voi sogna una Porsche? Di sicuro qualcuno di voi vorrebbe sfoggiarne una per far colpo sulle aspiranti veline sul lungomare di Milano Marittima.

Ora vorrei che vedeste lo spot della macchina più strepitosa che abbiate mai visto. Frutto di anni di sviluppo di un team di ricercatori americani, sta per essere lanciata sul mercato e ha delle caratteristiche eccezionali che cambieranno il mercato dell'auto per i prossimi 100 anni: ha prestazioni fantastiche, affidabilità e versatilità, su ogni terreno e condizione di utilizzo. 
Siete pronti a vederla? Copiate questo link (e poi tornate qua a leggere):
http://www.youtube.com/watch?v=-M3pBIssr-A

Ora che avete visto lo spot provate a fare le stesse evoluzioni con il vostro Suv se ci riuscite! A parte gli scherzi io vi chiedo: dopo un secolo esatto dal lancio di quell'auto, SIETE SICURI CHE LA VOSTRA PROSSIMA AUTO SARA' ANCORA SPINTA DA UN MOTORE A SCOPPIO? O perlomeno la vostra prossima "auto dei sogni". Per darvi qualche spunto sulla risposta vorrei che vedeste un altro breve video. Anche questo vi lascerà sbalorditi. Copiate questo link (e poi tornate a leggere qua):
http://www.youtube.com/watch?v=OxveY1R2pws

Da un lato avete visto l'attuale auto dei vostri sogni (ancora per poco...), dall'altro invece un'auto molto particolare: una Tesla Roadster mossa esclusivamente da un motore elettrico con batterie al litio, le stesse del vostro telefonino. L'ha sviluppata il fondatore di Paypal, buttatosi nel mondo dell'auto dopo aver venduto la sua precedente "start-up" ad Amazon per qualche centinaio di milioni di dollari...
Con quella Porsche con un euro di benzina fareste meno di 3km. E se guidaste come nel video ci fareste forse quel rettilineo. La Tesla invece con qualche ora di corrente elettrica, caricandola alla presa di casa come un telefonino, fa 340 km. Con un costo che può essere inferiore ai 10€ per un pieno (e gratuito se avete dei pannelli fotovoltaici...). E scatta da 0 a 100 in 3,7". E' in grado di battere anche una Lamborghini. E' in vendita e c'è una lista d'attesa. Di Porsche "a petrolio" invece guarda caso ne trovate quante ne volte, pronta consegna...! 

Non vi neghiamo che circolano alcune perplessità sulla Tesla, in particolare in relazione all'affidabilità delle batterie, che pare possano danneggiarsi se lasciate "unplugged", cioè sconnesse dalla corrente per troppo tempo, fino a scaricarsi oltre un certo limite. Ma la Tesla è pronta a lanciare una berlina e un Suv/Minivan con la stessa tecnologia e ci auguriamo possa rassicurare tutti i suoi potenziali acquirenti (già migliaia in lista d'attesa) rispetto al tema "garanzia batterie". 

Noi comunque, non appagati da qualche articolo e video online la Tesla Roadster l'abbiamo provata personalmente, grazie al direttore vendite Italia. C'è infatti uno showroom a Milano e l'auto è in vendita anche nel nostro assolato paese. Qui sotto trovate una serie di foto scattate prima e dopo il test-drive, che ce ne ha dato in mano le chiavi per qualche sgassata (oddio no! In realtà non emette alcun gas!) sulle rive del lago di Como. La sensazione è spiazzante: potenza immediata sotto al piede, senza cambio nè frizione, come in un videogioco, e solo un sibilo futuristico che viene dal pacco batterie dietro le proprie spalle. E una ripresa incredibile che soli veri temerari - e solo in pista! - possono sfruttare fino in fondo, fino a superare i 200km/h (autolimitati).

GALLERIA FOTO TESLA ROADSTER TEST DRIVE:
http://tinyurl.com/83md4wx

Ora lo sappiamo però che molti di voi non sono ancora convinti... allora riformuliamo la domanda di prima: siete proprio sicuri che la vostra prossima auto sarà mossa "SOLO" da un motore a scoppio? 


Questa a fianco è una Fisker Karma, progetto americano, prodotta in Finlandia. Eletta "Auto di lusso dell'anno 2012" da Top Gear (il famoso programma delle BBC, condotto da quel simpaticone di Jeremy Clarkson). Ha un motore elettrico e un set di batterie che le garantiscono 80km di aunonomia, caricandosi alla corrente come un telefonino. Ma ha anche un motore a scoppio da 2000cc, che serve solo a ricaricare le batterie. Così arriva a 480km di autonomia totali e fa quasi 50km con un litro di benzina! E ha 400cv! 

E magari come accennato sopra, tra qualche mese avrete delle pensiline qua fuori, che oltre a fare ombra al parcheggio, ve la ricaricheranno gratis, con la luce del sole. E poi ci andrete a prendere vostra figlia a lezione di violino, senza far rumore e senza emettere alcun gas inquinante. Zero! 

Certo la Tesla e la Fisker oggi sono macchine che costano. E' vero. Ma siete sicuri di non potervi permettere anche voi un mezzo elettrico, oggi? Con i pochi soldi che vi sono rimasti dopo le manovre di "rilancio" del governo Monti? 

Allora guardatevi quest'altro video (e poi tornate qua):
http://www.youtube.com/watch?v=RUs_1rcSTJo

Avete visto un personaggio piuttosto noto (che ci ha peraltro molto sorpresi scoprire ancora capace di guidare un mezzo a due ruote, seppur con difficoltà) provare una bici elettrica a pedalata assistita. Anche quella potete ricaricarla alla corrente elettrica e girarci in città al posto che con uno scooter a petrolio, senza casco e senza impestare l'aria che tutti respiriamo! E costa anche molto meno di uno scooter. 

 Scegliere un mezzo elettrico è anche una questione di "appagamento dell'ego": il vostro è più appagato da una riduzione dell'impatto ambientale per il bene vostro e dei vostri figli, o dal NUMERO DI CAVALLI, di CENTIMETRI CUBICI, di TUBI DI SCARICO o di TROMBE BITONALI che il vostro mezzo possiede? 
La risposta ovviamente ci può dire molto di una persona e della sua "consapevolezza"...

Dopo una serie di provocazioni vogliamo però concludere con un'ottima notizie di qualche giorno fa: l'auto dell'anno 2012 è un'auto elettrica "full-hybrid"! Si chiama Ampera, frutto di 5 anni di sviluppo da parte del gruppo General Motors, nata sul filone del successo di auto giapponesi come la Prius o la Insight, da cui si differenzia per un motivo molto importante:
il motore a benzina NON serve a far girare le ruote, ma SOLO a ricaricare le batterie, che a loro volta spingono il motore elettrico. Esattamente come nel caso della Fisker Karma.
Quest'auto con 3 ore di carica alla presa elettrica (pochi spiccioli) fa fino a 80km senza alcuna emissione inquinante (nè rumore). E con un (piccolo) pieno di benzina aggiuntivo può aumentare la sua autonomia fino a 500km, con un consumo stimato in 1,6 litri per 100Km. Sì, avete letto bene.
Pare che la prima vettura venduta verrà consegnata proprio a Rimini, ad una giovane azienda che si occupa di energie rinnovabili e mobilità sostenibile e che ci ha già garantito un test-drive, cui non mancheremo...

Ora però vorremmo concludere dandovi un'idea dell'utilizzo standard di una Ampera full-hybrid:  ebbene voi la parcheggiate in garage o nel vialetto, attaccata alla corrente di casa (che se c'è il sole viene da pannelli solari sul vostro tetto, gratuitamente, e più ne auto-consumate, più incentivi prendete...) e quando vi serve la prendete per andare a far la spesa, andare al lavoro, a prendere i figli a scuola e andare al cinema, SENZA alcuna emissione e solo con al massimo pochi spiccioli di corrente elettrica (se ancora proprio dovete usare quella della rete...).
E se la domenica dovete andare a trovare i parenti in Umbria, mettete qualche euro di benzina e partite sereni e tranquilli. Dalla Romagna ci fate andata e ritorno con circa 15€ di verde.

Il ventesimo è stato il secolo del consumo e del petrolio.
Il ventunesimo sarà il secolo della sostenibilità e delle energie rinnovabili.

Parola di Kaldari Report.

Nessun commento:

Posta un commento

Perché transizione culturale?

IL DIFFICILE MOMENTO DI CRISI MONDIALE, DOVUTO ALL'AUMENTO ESPONENZIALE DI : DEBITO/DISOCCUPAZIONE/SVILUPPO TECNOLOGICO/CONSUMO/INQUINAMENTO, PORTANO FINALMENTE L'UMANITÀ AD UNA ESIGENZA CONSAPEVOLE DI UN CAMBIAMENTO SOCIALE
L'ENORME SVILUPPO DI NUOVE TECNOLOGIE ECO SOSTENIBILI, DALL'ACRONIMO RBEM (MODELLO ECONOMICO BASATO SULLE RISORSE ), INSIEME ALLE NUOVE SORGENTIOPEN SOURCE (LICENZE LIBERE PER SVILUPPARNE I PROGETTI), FANNO SEMPRE PIÙ FIORIRE L'INTERESSE COLLETTIVO DI UNA NUOVA CULTURA GLOBALE.
L'IMPEGNO DI TUTTI, E' DI TOTALE INDISPENSABILITÀ PER COLLABORARE SENZA PIÙ COMPETERE.
Fausto Govoni

condividi

IL POTENZIALE GEOTERMICO MONDIALE

Siamo tutti vittime del "familismo amorale"

CONTATORE DEBITO PUBBLICO ITALIANO

FEDERICO PISTONO "cervello in fuga alla silicon valley"

Dichiarazione delle iniziative del Movimento Zeitgeist