TWITTER

lunedì 26 marzo 2012

Studio rivela che il cambiamento sociale è un fenomeno globale

DAL BLOG LO SPIRITO DEL TEMPO

Traduzione a cura di Daniel Iversen
Un nuovo sondaggio della Walden University mostra che il “pensare globalmente, agire localmente” (“think globally, act locally”) è diventata una mentalità sempre più diffusa, con la maggior parte dei cittadini della Terra (in media il 73%) in sintonia sul fatto che ciò che accade dall’altra parte del mondo può influenzare la propria comunità locale. L’indagine ha anche trovato alti livelli di coinvolgimento nel cambiamento sociale, con tre quarti degli adulti (75 % in media) coinvolti negli ultimi mesi, il che ha incluso per la maggior parte donazioni monetarie, di beni o servizi (in media il 41 %).


Il Social Change Impact Report: l’indagine globale è stata commissionata dalla Università di Walden e condotta online da Harris Interactive nel settembre 2011. Si tratta della continuazione di un’indagine americana realizzata in autunno, e include le prospettive di più di 12.000 persone in Brasile, Canada, Cina, Francia, Germania, Gran Bretagna, India, Giappone, Messico, Spagna e Stati Uniti, descrivendo le loro percezioni sull’importanza di un cambiamento sociale, i principali problemi nel loro paese e il futuro del cambiamento sociale.I cittadini del mondo si stanno azionando. In media, nel mondo, 8 adulti su 10 (81%) dicono che per loro è importante essere coinvolti personalmente in un cambiamento sociale positivo; gli adulti in Messico (95%), Brasile (93%), Cina (91%) e India (91%) sono più propensi a dire che è molto o abbastanza importante essere coinvolti. Mentre l’importanza e i livelli di impegno variano da paese a paese, quattro adulti su cinque (81 %) si trovano d’accordo nel voler essere coinvolti in un cambiamento sociale positivo in futuro.
Prospettive globali sulle questioni legate ai cambiamenti sociali
L’anno attuale ha portato un aumento di consapevolezza nel cambiamento sociale con le sfide globali, come le incertezze economiche, sommosse politiche, condizioni climatiche mutevoli, povertà, problemi di salute e altri in prima linea nelle preoccupazioni della società. Eppure, nonostante le varie questioni e sfide globali, gli adulti di tutto il pianeta, in media, hanno detto che l’istruzione (37%) è il fattore più importante per affrontare un cambiamento sociale positivo.
I problemi più importanti per quanto riguarda le questioni sul cambiamento sociale variano da paese a paese, e il paese dove i cittadini vivono ha un certo impatto sulle suddette questioni. Secondo l’indagine, l’istruzione è la questione più importante per un cambiamento sociale in Brasile (63%), India (56%) e gli Stati Uniti (40%). I problemi di salute invece vengono considerati più importanti per gli adulti in Francia (46%), Cina (46%), Canada (43%) e Gran Bretagna (36%).
Il futuro è verde
Pensando al futuro invece, la metà o più degli adulti in ciascuno dei paesi (66% in media) dicono che l’ambiente e le varie questioni “verdi” situate in altre parti del mondo avranno un forte impatto sulla vita nel proprio paese nei prossimi anni, in particolare quelli in Messico (83%) e Brasile (77%).
Questo punto di vista è particolarmente forte tra i giovani adulti. In quasi tutti i paesi, i giovani adulti dicono che l’ambiente in altre parti del mondo è la questione principale che con più probabilità rischia di avere un grande impatto sulla vita nel proprio paese (65%, in media), e questo lo si pensa più comunemente in Messico (80% ) e in Francia (79%). L’unica eccezione l’abbiamo negli Stati Uniti, dove il 71 % delle persone pensa che il terrorismo, i conflitti e le guerre che avvengono nelle altre parti del mondo sono i problemi che con maggior probabilità avranno un’impatto nel proprio paese.
A proposito dello studio
Walden University ha commissionato questa indagine per scoprire lo stato attuale dell’impegno riguardo al cambiamento sociale in America e in tutto il mondo. Il Social Change Impact Report: l’indagine globale è una continuazione del Walden’s Social Change Impact Report, progettato per fornire un barometro di chi si occupa di cambiamento sociale, ciò che è importante per loro e come essi lavorano insieme per far progredire i problemi legati ai cambiamenti sociali più importanti ora e in futuro. L’indagine globale include atteggiamenti, i comportamenti e le motivazioni da parte degli americani così come la comunità internazionale.
The Social Change Impact Report: l’indagine globale è stata condotta online da Harris Interactive per conto di Walden University tra settembre 12 e 21, 2011, su un totale di 12.208 adulti in Brasile (1.007 adulti di età 18-59), Canada (1.013 adulti dai 18 e più anziani), Cina (1.011 adulti di età 18-60), Francia (1.010 adulti di età 16 anni), Germania (1.013 adulti di età 16 anni), Gran Bretagna (1.077 adulti di età 16 anni in su), India (1.010 adulti di età 18-64), Giappone (1.017 adulti di età 18-64), Messico (1.010 adulti di età 18-64), Spagna (1.012 adulti di età 16 anni in su) e gli Stati Uniti (2.028 adulti di età 18 anni) via QuickQuery Harris Interactive Omnibus e globale. I dati per ciascun paese sono stati ponderati per la popolazione generale o quella on-line all’interno di ciascun paese. I dati per ogni singolo paese sono rappresentativi del paese stesso. Il “risultato medio” è la media aritmetica in tutti i 11 paesi.

Nessun commento:

Posta un commento

Perché transizione culturale?

IL DIFFICILE MOMENTO DI CRISI MONDIALE, DOVUTO ALL'AUMENTO ESPONENZIALE DI : DEBITO/DISOCCUPAZIONE/SVILUPPO TECNOLOGICO/CONSUMO/INQUINAMENTO, PORTANO FINALMENTE L'UMANITÀ AD UNA ESIGENZA CONSAPEVOLE DI UN CAMBIAMENTO SOCIALE
L'ENORME SVILUPPO DI NUOVE TECNOLOGIE ECO SOSTENIBILI, DALL'ACRONIMO RBEM (MODELLO ECONOMICO BASATO SULLE RISORSE ), INSIEME ALLE NUOVE SORGENTIOPEN SOURCE (LICENZE LIBERE PER SVILUPPARNE I PROGETTI), FANNO SEMPRE PIÙ FIORIRE L'INTERESSE COLLETTIVO DI UNA NUOVA CULTURA GLOBALE.
L'IMPEGNO DI TUTTI, E' DI TOTALE INDISPENSABILITÀ PER COLLABORARE SENZA PIÙ COMPETERE.
Fausto Govoni

condividi

IL POTENZIALE GEOTERMICO MONDIALE

Siamo tutti vittime del "familismo amorale"

CONTATORE DEBITO PUBBLICO ITALIANO

FEDERICO PISTONO "cervello in fuga alla silicon valley"

Dichiarazione delle iniziative del Movimento Zeitgeist