TWITTER

lunedì 26 settembre 2011

Kickstarter: finanzia la tua idea in rete.

  fonte    www.kickstarter.com
  
Mettiamo il caso che io sia un filmaker freelance e che abbia in mente di girare un mini-documentario sicuro del fatto che a moltissime persone questo potrà interessare. Uno dei possibili ostacoli potrebbe essere quello di non avere un budget sufficiente alla sua realizzazione. Eppure io sono sicuro che
 
l’idea è buona, originale, e in più ho la certezza di essere bravo in quello che faccio. Come posso fare? Semplice, non devo fare altro che collegarmi ad internet e finanziare la mia idea grazie alla rete.Inizialmente l’idea potrebbe suscitarti scetticismo soprattuto se posta in questi termini ma vediamo alcuni numeri. Nei suoi diciotto mesi di vita Kickstarter ha raccolto la strabiliante cifra di 30 milioni di dollari da circa 300 mila finanziatori. C’è poi un’altro dato da tenere in considerazione. Il fenomeno del crowdfunding, diretta evoluzione del crowdsourcing, sta letteralmento esplodendo con la nascita di numerose piattaforme dissimili tra loro solo nei particolari.
La prima cosa da dire è che Kickstarter è dedicata principalmente ad artisti, musicisti, giornalisti, a menti creative se proprio dobbiamo definire il tutto con un termine. Come funziona? Allora, una volta iscritto potrai creare la pagina dedicata alla tua idea. Attraverso questa pagina di presentazione potrai mostrare il progetto agli utenti della community, e cercare di coinvolgerli al fine di ottenere il finanziamento. Una delle caratteristiche di Kickstarter è quella di praticare, per quanto riguarda le donazioni, il sistema del “full or nothing“. Ciò significa che dovrai decidere la durata della campagna di finanziamento è che l’importo totale delle singole donazioni ricevute sarà erogato solo se il budget fissato è stato raggiunto. Una sorta di tutela nei confronti dei donatori.
Qualche consiglio.
Il modo in cui presenterai il progetto determinerà il successo della tua campagna di finanziamento o meno. Cerca quindi di metterti nei panni di un potenziale finanziatore per capire come meglio potrebbe rappresentare la tua idea.
Penso che uno parametri di giudizio fondamentali per un finanziatore/donatore sia la fiducia. Oltre alla rappresentazione esteriore della tua idea sarà quindi indispensabile riuscire anche a comunicare la passione che muove la tua determinazione. Uno strumento utile è secondo me quello di creare un blog dove raccontarti e raccontare la tua idea.
I social media , come facebook e particolarmente twitter, saranno uno strumento molto efficace per divulgare la tua campagna oltre i confini della solida community diKickstarter. Attento solo a non abusarne, se usati con superficialità potranno avere l’effetto di un boomerang.

Ora non ti resta che iniziare a finanziare la tua idea. Buona fortuna.
                                                    

Nessun commento:

Posta un commento

Perché transizione culturale?

IL DIFFICILE MOMENTO DI CRISI MONDIALE, DOVUTO ALL'AUMENTO ESPONENZIALE DI : DEBITO/DISOCCUPAZIONE/SVILUPPO TECNOLOGICO/CONSUMO/INQUINAMENTO, PORTANO FINALMENTE L'UMANITÀ AD UNA ESIGENZA CONSAPEVOLE DI UN CAMBIAMENTO SOCIALE
L'ENORME SVILUPPO DI NUOVE TECNOLOGIE ECO SOSTENIBILI, DALL'ACRONIMO RBEM (MODELLO ECONOMICO BASATO SULLE RISORSE ), INSIEME ALLE NUOVE SORGENTIOPEN SOURCE (LICENZE LIBERE PER SVILUPPARNE I PROGETTI), FANNO SEMPRE PIÙ FIORIRE L'INTERESSE COLLETTIVO DI UNA NUOVA CULTURA GLOBALE.
L'IMPEGNO DI TUTTI, E' DI TOTALE INDISPENSABILITÀ PER COLLABORARE SENZA PIÙ COMPETERE.
Fausto Govoni

condividi

IL POTENZIALE GEOTERMICO MONDIALE

Siamo tutti vittime del "familismo amorale"

CONTATORE DEBITO PUBBLICO ITALIANO

FEDERICO PISTONO "cervello in fuga alla silicon valley"

Dichiarazione delle iniziative del Movimento Zeitgeist