TWITTER

giovedì 16 maggio 2013

Nasce la prima serra comunitaria di Milano

Sabato 18 maggio, il Fuori Orticola, la festa di orticoltura urbana
All’interno della serra del Villagio Barona, in via Ettore ponti 21, nasce il progetto di serra comunitaria ‘Effetto Serra’, uno spazio per offrire protezione alle piante d’inverno, dove poterle coltivare e preparare l’orto di campagna o sul balcone, oppure sperimentare la coltivazione di nuove colture o specie particolari. Una serra per accogliere le scolaresche con laboratori didattici di botanica e orticoltura.Un progetto nato per favorire il re-inserimento al lavoro e sperimentare una nuova socialità urbana.


Fuori Orticola è la festa di inaugurazione del progetto Effetto Serra. Sabato 18 maggio, dalle ore 16.00, la festa di orticoltura ubana, con scambio semi, laboratori, musica jazz con aperitivo a filiera corta, organizzata dall’associazione Villaggio Nostrale e sostenuta dal progetto Punto e Linea, con la partecipazione di Legambiente, Civiltà contadina e i Lunedì sostenibili.
PROGRAMMA:


  • 16:00 Scambio dei semi e delle piante
  • 16.15 Da seme ad albero – gioca yoga con Emina Cevro Vukovic, insegnante yoga e ecoattivista di Lunedi Sostenibili- network for greener cities.
  • 17:00 La bomba di semi e Favasetti – Realizziamo una bomba di carta e terra con cui far fiorire le aiuole della città e realizziamo vasetti di carta con Franco Beccari (Legambiente)
  • 17:30 Mini conferenza “Coltivare la città”: Presentazione del progetto serra comunitaria Effetto Serra con Davide Ciccaresepresidente Nostrale. Presentazione del progetto Effetto Farfalla con G. Strino e G. Gandini Civiltà contadina area Milano e Università di Bologna e Milano
  • 18.30 Aperitivo del contadino con Bolla trio (live Jazz) – aperitivo gratuito: un bicchiere di vino e un ricco piatto di prodotti a filiera corta, offerto dal progetto Punto e Linea.
Fuori Orticola sarà un’esperienza di festa per vivere gli spazi della città in un modo nuovo, più verde e accessibile per tutti. Una giornata dedicata all’orto per grandi e bambini, coltivazioni urbane e laboratori orticoli nella serra comunitaria, unica nel suo genere. Una serra dove poter dare vita alle proprie passioni orticole, che accoglie tutti gli appassionati, neofiti ed esperti ortisti e giardinieri e attiva di percorsi per il reinserimento lavorativo per carcerati di Opera.
Sabato 18 sarà quindi presentato il progetto della serra “Effetto serra”, serra comunitaria aperta a tutti, tutto l’anno, dove si praticano percorsi collettivi di coltivazione urbana imparando ad utilizzare materiali di riciclo grazie agli agronomi di Nostrale con il gruppo di ortisti dell’orto comunitario ORTOFFICINAdi via Zumbini 6 de la cooperativa La Cordata (inaugurato nel 2012). Laboratori didattici per grandi e bambini. Verrà raccontato come riportare in città le farfalle e scambiati semi di fiori per attirare farfalle sul balcone.
Davide Ciccarese, presidente di Villaggio Nostrale: “Stiamo realizzando orti comunitari nelle periferie di Milano per dar vita a comunità sostenibili, riscoprire un nuovo modo di vivere gli spazi e diventare autosufficienti. Accorciare le distanze con la campagna, imparando dalle sue buone pratiche, partendo dai quartieri della periferia dove c’è bisogno di unire il tessuto sociale attraverso progetti di community building, ovvero percorsi per costruire comunità consapevoli ed emancipate. Un pensiero che ha ci ha ispirato è una citazione del professore G. Milanese: Recupero, ripristino, riabilitazione, reinserimento: parole chiave che indicano la stessa cosa, per il verde e per le persone in difficoltà, la via che, con i criteri del sentirsi utili e della professionalità, può portare all’autoaffermazione. E’ la metafora del curarsi curando“.
Effetto Serra: Via Ettore Ponti, 21.
ATM: autobus 47 – 74 – 90/91, MM2 Romolo
Facebook
www.nostrale.it


Effetto Serra – IL PROGETTO
Uno spazio dedicato alla cultura del verde e al piacere dello stare insieme oltre che un luogo per l’esperienza formativa dei detenuti verso il reinserimento lavorativo. Verranno coltivati ortaggi e fiori utili da destinare agliorti cittadini. Per tutti gli amanti del verde, per chi vuole farsi un piccolo orto sul balcone, e per chi vuole imparar trucchi da pollici verdi! In serra si trovano le piante per l’orto o balcone, aromatiche e fiori.
  • I detenuti del carcere di Opera in Fiore si prendono cura delle piante imparando a gestire le coltivazioni in serra.
  • All’interno della serra è possibile coltivare i propri semi con la “nursery delle piante”. Le piante coltivate a partire dai semi scelti o portati direttamente in serra, verranno seguiti dai carcerati fino alla crescita definitiva momento in cui potranno essere ritirate.
  • Didattica in serra: le scuole di Milano e della provincia possono prenotare laboratori didattici di orticoltura e botanica, anche durante i mesi invernali. I bambini vengono accolti dagli agronomi ed educatori dell’Associazione Villaggio Nostrale.
  • Si potranno prenotare anche percorsi di Team Building aziendale per vivere un esperienza formativa, di forte valore sociale.
Il progetto della serra “Effetto Serra” è realizzato da associazione Villaggio Nostrale con la collaborazione dell’impresa sociale La Cordata, Opera in fiore attivo nella casa di reclusione milanese, il Comitato del quartiere Ponti, la compagnia teatrale Alma Rosè e l’associazione sviluppo e terrritorio ASP e con il finanziamento del progetto Punto e Linea, sostenuto da Fondazione Cariplo.
L’associazione di promozione sociale Villaggio Nostrale realizza progetti con una forte sensibilità sociale, per migliorare la comunità, per dare vita ad una maggiore consapevolezza del proprio futuro a partire dal cibo e dall’alimentazione.
La serra è aperta il lunedì dalle 10.00 alle 12.00 e il giovedì dalle 14.00 alle 16,30. La domenica (a settimane alterne) dalle 16:00. Si possono prenotare piante per uso domestico o per piccoli allestimenti,scrivendo a fattoria@nostrale.it oppure passando fissando un appuntamento direttamente in serra, si potranno seminare e ritirarle una volta pronte. www.nostrale.it
Effetto Serra: Via Ettore Ponti, 21.
ATM: autobus 47 – 74 – 90/91, MM2 Romolo
Facebook
www.nostrale.it
fonte notizia

Nessun commento:

Posta un commento

Perché transizione culturale?

IL DIFFICILE MOMENTO DI CRISI MONDIALE, DOVUTO ALL'AUMENTO ESPONENZIALE DI : DEBITO/DISOCCUPAZIONE/SVILUPPO TECNOLOGICO/CONSUMO/INQUINAMENTO, PORTANO FINALMENTE L'UMANITÀ AD UNA ESIGENZA CONSAPEVOLE DI UN CAMBIAMENTO SOCIALE
L'ENORME SVILUPPO DI NUOVE TECNOLOGIE ECO SOSTENIBILI, DALL'ACRONIMO RBEM (MODELLO ECONOMICO BASATO SULLE RISORSE ), INSIEME ALLE NUOVE SORGENTIOPEN SOURCE (LICENZE LIBERE PER SVILUPPARNE I PROGETTI), FANNO SEMPRE PIÙ FIORIRE L'INTERESSE COLLETTIVO DI UNA NUOVA CULTURA GLOBALE.
L'IMPEGNO DI TUTTI, E' DI TOTALE INDISPENSABILITÀ PER COLLABORARE SENZA PIÙ COMPETERE.
Fausto Govoni

condividi

IL POTENZIALE GEOTERMICO MONDIALE

Siamo tutti vittime del "familismo amorale"

CONTATORE DEBITO PUBBLICO ITALIANO

FEDERICO PISTONO "cervello in fuga alla silicon valley"

Dichiarazione delle iniziative del Movimento Zeitgeist