TWITTER

domenica 17 novembre 2013

Rinnovabili, pronte a soppiantare il carbone anche in Italia!

 Fonte Notizia
Negli ultimi anni, i prezzi del solare fotovoltaico sono scesi dell’80% mentro quelli delle turbine eoliche hanno subito un decremento del 29%. Anche in Italia le rinnovabili fanno passi da gigante. I fan delle energie pulite sono sicuramente al corrente dei trand di crescita del settore ma chi non ci segue non sa che l’elettricità prodotta con fonti rinnovabili sta diventando sempre più (economicamente!) conveniente di quella prodotta mediente le classiche centrali a carbone. Lo abbiamo visto con l’energia eolica in Brasile e ben presto lo vedremo in Svezia.


Rinnovabili in Italia
Chi, in Italia, si trova a controllare le specifiche della propria bolletta elettrica Enel noterà che circa il 39% dell’elettricità erogata per le forniture domestiche deriva da fonti rinnovabili, ben il 10% in più rispetto a tre anni fa. Le centrali a carbone contribuiscono per il 14,3% e il resto vede gas naturali, nucleare (circa il 2%) e altre fonti (5,5%).
Dal 2008 a oggi i prezzi delle turbine eoliche sono scesi del 29%. L’energia eolica è quella più promettente: è più economica dell’energia solare e come visibile dal grafico, ha avuto un picco dei prezzi negli anni ’90.
prezzo eolico
Per quanto riguarda il solare fotovoltaico, i prezzi sono calati del 20% dal 2008 al 2012, in più, sono sempre più nomerosi i prototipi di nuove celle solari, tra questa, molto promettente è la cella fotovoltaica a base di grafene, messa a punto lo scorso aprile dai ricercatori dell’Università di Manchester.
I grafici qui presenti sono stati sviluppati dalla Bloomberg New Energy Finance e presentati in occasione della Clean Energy Ministerial tenutasi lo scorso aprile a Delhi, in India. I prezzi per MWH sono espressi in euro. Il futuro delle energia è in mano alle rinnovabili.
prezzi fotovoltaico

Nessun commento:

Posta un commento

Perché transizione culturale?

IL DIFFICILE MOMENTO DI CRISI MONDIALE, DOVUTO ALL'AUMENTO ESPONENZIALE DI : DEBITO/DISOCCUPAZIONE/SVILUPPO TECNOLOGICO/CONSUMO/INQUINAMENTO, PORTANO FINALMENTE L'UMANITÀ AD UNA ESIGENZA CONSAPEVOLE DI UN CAMBIAMENTO SOCIALE
L'ENORME SVILUPPO DI NUOVE TECNOLOGIE ECO SOSTENIBILI, DALL'ACRONIMO RBEM (MODELLO ECONOMICO BASATO SULLE RISORSE ), INSIEME ALLE NUOVE SORGENTIOPEN SOURCE (LICENZE LIBERE PER SVILUPPARNE I PROGETTI), FANNO SEMPRE PIÙ FIORIRE L'INTERESSE COLLETTIVO DI UNA NUOVA CULTURA GLOBALE.
L'IMPEGNO DI TUTTI, E' DI TOTALE INDISPENSABILITÀ PER COLLABORARE SENZA PIÙ COMPETERE.
Fausto Govoni

condividi

IL POTENZIALE GEOTERMICO MONDIALE

Siamo tutti vittime del "familismo amorale"

CONTATORE DEBITO PUBBLICO ITALIANO

FEDERICO PISTONO "cervello in fuga alla silicon valley"

Dichiarazione delle iniziative del Movimento Zeitgeist